Arezzo 29 giugno 2008

Rev.ma Madre,
la sera del 6 dicembre 2006 sono stato investito, in una strada cittadina, con conseguenze molto serie, da una motocicletta che procedeva ad alta velocità.
Gli amici che hanno saputo, sollecitati da Padre Luigi, si sono rivolti con preghiere alla Beata Maria Rosa di Gesù perchè intercedesse per la mia vita messa in grave pericolo per le numerose ferite riportate.
Quando sono stato in grado di farlo, dopo qualche giorno, anch’io mi rivolgevo a Suor Maria Rosa Pellesi per ottenere sollievo dalla sofferenza e la guarigione.
Le mie condizioni di salute hanno avuto un netto miglioramento e, a dichiarazione dei medici l’evento sa persino del miracoloso. Oggi ho riacquistato normale capacita’ di movimento anche se molti presenti, al momento dell’incidente, pensavano che non sarei riuscito a sopravvivere.
La saluto fraternamente.

Gian Franco Squarcialupi

Annunci